Video

Biscotti

Dopo un lungo silenzio sul blog (ma un lavoro continuo nell’orto), oggi c’è una bella novità. La 1A, che svolge il suo lavoro agricolo con la 3A, ha vinto un premio che ci permetterà l’acquisto di nuove attrezzature per l’orto.
Ecco il video della 1A premiato al concorso http://www.forestintheworld.org/contest/

Annunci

Orti gemellati

Un nuovo progetto per il 2012: un gemellaggio con un orto africano.

In collaborazione con la condotta Milano nord di Slow Food, ecco in sintesi di cosa si tratta:

Uno dei punti chiave del progetto “Mille orti in Africa” è l’integrazione tra l’esperienza
agricola, la condivisione comunitaria e le attività educative/divulgative.
Ogni orto Slow Food non è un progetto a sé stante, ma si inserisce nella comunità come
esperienza di condivisione. Offre la possibilità a diverse generazioni di incontrarsi, di
scambiare conoscenze, di rafforzare lo spirito di solidarietà e di amicizia.

La condivisione avviene nelle singole comunità, fra le comunità dello
stesso paese, fra quelle di nazioni diverse. I coordinatori nazionali del progetto svolgono
un ruolo chiave per assicurare che la condivisione sia totale.

Tutte le esperienze e le conoscenze (su sostenibilità ambientale, qualità del cibo locale…)
sono messe in rete attraverso seminari regionali, scambi di informazioni, incontri, visite
reciproche tra le comunità, ecc.

“L’orto è come un viaggio, si imparano molte cose, anche dai compagni di viaggio:
noi stiamo imparando moltissimo dai bambini.”
John Kyobe, insegnante presso la scuola superiore di Mukuno, Uganda

I cachi sono quasi pronti

Il nostro alberello ha prodotto pochi frutti, ma bellissimi. Speriamo di poterli mangiare la prossima settimana.

La scuola sta per finire e l’orto comincia a produrre!

Martedì 7 giugno ore 13.40 – 14.30 pranzo a scuola con i prodotti dell’orto

I ragazzi della 3aA, del gruppo Laboratorio Scientifico, del gruppo del prof. Piermatteo e di Alternativa 2C  cucinano e mangiano insieme in aula mensa.

Menù

Conchiglie al sugo di zucchine

con parmigiano a volontà

Assaggi del casaro

Salame di cioccolato

Dessert a sorpresa

Vandalismi

Stamattina arrivando a scuola abbiamo visto cos’hanno fatto al Kaki tree:


Cosa possiamo dire?
L’ignoranza, la stupidità, la mancanza di rispetto per il bene comune producono cose come queste.
Noi ricostruiremo il recinto e ripareremo i danni. Il mondo continua grazie a chi ricostruisce e non grazie a chi distrugge.

L’albero di Giovanni Falcone

Oggi è il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci.

Giovanni Falcone (1939-1992)

La Strage di Capaci è l’attentato mafioso in cui il 23 maggio 1992, sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci e a pochi chilometri da Palermo, persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta. Giovanni Falcone venne insignito della medaglia d’oro al valor civile con questa motivazione:

“Magistrato tenacemente impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata, consapevole dei rischi cui andava incontro quale componente del ‘pool antimafia’, dedicava ogni sua energia a respingere con rigorosa coerenza la sfida sempre più minacciosa lanciata dalle organizzazioni mafiose allo Stato democratico. Proseguiva poi tale opera lucida, attenta e decisa come Direttore degli Affari Penali del Ministero di Grazia e Giustizia ma veniva barbaramente trucidato in un vile agguato, tesogli con efferata ferocia, sacrificando la propria esistenza, vissuta al servizio delle Istituzioni”.

Un albero situato di fronte l’ingresso del suo appartamento, nella centralissima via Emanuele Notarbartolo a Palermo, raccoglie messaggi, regali e fiori dedicati al giudice: è “l’albero Falcone“.

L'albero Falcone

Se vuoi saperne di più sulla strage di Capaci guarda il video (è la notizia data dal telegiornale la sera del 23 maggio 1992).

I primi prodotti dell’orto

ecco le foto:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vittoria